Non stanca minimamente

Il 19 marzo siamo andati al teatro comunale di Vicenza per vedere la commedia di Shakespeare “Sogno d’una notte di mezza estate” e posso dire con certezza che lo spettacolo è stato molto bello e originale. 

Infatti le musiche e le scenografie di grande impatto visivo hanno catturato immediatamente l’attenzione del pubblico,  rimasto colpito anche dalla bravura di tutti gli attori. In particolare molto divertente è stata la parte in cui Bottom e gli altri personaggi preparano la rappresentazione teatrale per le nozze di Teseo ed Ippolita perché, per esempio, utilizzano un linguaggio inventato ed esilarante che, però, in un primo momento può sembrare anche colto.

Come abbiamo sottolineato in classe durante i due incontri, l’ambientazione risulta essere per lo più circense e ciò si può notare soprattutto dall’allestimento del carro e da alcune scenografie.

Penso che questo spettacolo sia piaciuto molto soprattutto grazie alla capacità di tutti gli attori di immedesimarsi totalmente nella propria parte coinvolgendo anche il pubblico e per questo, nonostante lo spettacolo duri più di due ore, non stanca minimamente.

Nicole Stocchero